Segugio Italiano a pelo raso

SEGUGIO ITALIANO A PELO RASO

Segugio che si adatta ben ai terreni più disparati, dotato di grande resistenza e buona velocità, pieno di ardore, lavora da solo o in muta. Di temperamento ardito, ma con un carattere poco espansivo, ha uno sguardo dolce e una voce molto gradevole. 


Nutri la sua crescita

Hai un cucciolo di questa razza?

SCOPRI COME SEGUIRLO AL MEGLIO IN TUTTE LE FASI DEL SUO SVILUPPO.
Clicca qui

DESCRIZIONE

Ai tempi dei Faraoni - Le origini del Segugio italiano risalgono alla più alta Antichità. Questi cani sono sicuramente i discendenti dei cani da caccia primitivi per l'inseguimento della selvaggina nell'antico Egitto, che furono in seguito introdotti sulle coste del Mediterraneo e in Italia da mercanti fenici. Numerosi disegni eseguiti sotto diverse dinastie di Faraoni egiziani attestano la presenza in Egitto di cani molto somiglianti all‘attuale segugio. Da notare in particolare la presenza di orecchie cadenti, segno indubbio di un'addomesticamento avanzato.
Tutto muscoli - Cane di medie proporzioni, iscrivibile in un quadrato, di costruzione robusta, è perfettamente proporzionato e dotato di un’ossatura ben sviluppata. Con le sue forme asciutte, è dotato di buoni muscoli senza la minima traccia di grasso. Testa allungata i cui assi longitudinali cranio-facciali superiori sono divergenti. 

LO SAPEVI CHE

Questo cane antico utilizzato per l’inseguimento della selvaggina, da non confondere con i levrieri, sbarcò in Italia e diede la nascita all‘attuale segugio, le cui particolarità anatomiche generali si sono mantenute praticamente senza cambiamenti attraverso i secoli. 

MORFOLOGIA

BRACCOIDE

TAGLIA DELLA FEMMINA

48 – 56 cm

PESO DELLA FEMMINA

18 – 28 kg

TAGLIA DEL MASCHIO

52 – 58 cm

PESO DEL MASCHIO

18 – 28 kg

TOELETTATURA

NOME ORIGINALE

Segugio Italiano a Pelo Raso

DIMENSIONI

Medium (11-25 kg)

FCI

Segugi e cani per pista di sangue

ORECCHIE

l’orecchia è di forma triangolare, piatta su quasi tutta la lunghezza e molto larga. 

TESTA

vista dall’alto, la forma del cranio è quasi ovale. Di profilo, gli assi del cranio e della canna nasale sono divergenti. 

PELO

pelo raso su tutto il corpo, con tessitura ruvida, densa, fitta e uniformemente liscia. 

CORPO

linea superiore rettilinea che, dal garrese, discende armoniosamente fino alla groppa con una modesta convessità a livello della regione lombare. 

CODA

piccola alla radice e uniforme su tutta la lunghezza, tanto da assomigliare ad un grissino. 

MANTELLO

i colori ammessi sono tutta la gamma del fulvo unicolore, dal fulvo rosso intenso al fulvo slavato, e il nero focato. Le focature nelle sedi fisse come muso, sopracciglia, petto e arti, dal carpo al piede e dal tarso al piede, nonché perineo.