Schnauzer Gigante

SCHNAUZER GIGANTE

Il suo carattere sereno ed equilibrato e la sua fedeltà incorruttibile nei confronti del padrone sono tratti tipici. I suoi sensi altamente sviluppati, la sua intelligenza, la sua attitudine ad essere educato, la sua forza, la sua rapidità e la sua resistenza alle intemperie ed alle malattie ne fanno, con la sua resistenza alla fatica ed il suo carattere fermo, un cane ideale da accompagnamento, da sport, da utilità e di servizio.


Nutri la sua crescita

Hai un cucciolo di questa razza?

SCOPRI COME SEGUIRLO AL MEGLIO IN TUTTE LE FASI DEL SUO SVILUPPO.
Clicca qui

DESCRIZIONE

Un cane che si impone - In origine, nella Germania del sud, lo Schnauzer gigante era un cane per condurre il bestiame. All’inizio del XX secolo, degli allevatori accorti riconobbero che questo animale era capace di notevoli prestazioni e disponeva di attitudini caratteriali estremamente preziose. Iscritto nel libro delle origini dal 1913, già nel 1925 venne riconosciuto come cane di servizio. Grande, forte, più raccolto che slanciato, a pelo duro; è l’immagine ingrandita e rinforzata dello Schnauzer, un cane efficace per l’attacco e la difesa che impone rispetto. La sua costruzione elegante, ma raccolta, è legata al suo corpo, che deve essere inscrivibile in un quadrato; la sua altezza al garrese corrisponde a circa la lunghezza del corpo.

LO SAPEVI CHE

Prima di tutto cane da utilità, lo Schnauzer Gigante ha una morfologia molto attraente, rafforzata da una toelettatura molto precisa, che ha come obiettivo quello di evidenziare la sua costruzione e la purezza delle sue linee. Toglietegli il mantello e ritroverete un profilo vicino a quello del Doberman. 

MORFOLOGIA

LUPOIDE

TAGLIA DELLA FEMMINA

da 60 a 70 cm

PESO DELLA FEMMINA

da 35 a 47 kg

TAGLIA DEL MASCHIO

da 60 a 70 cm

PESO DEL MASCHIO

da 35 a 47 kg

TOELETTATURA

NOME ORIGINALE

Riesenschnauzer

DIMENSIONI

Maxi (26-44 kg)

FCI

Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, Molossoidi e cani Bovari Svizzeri

ORECCHIE

Ripiegate e pendenti, attaccate alte, a forma di “V”, portate simmetricamente.

TESTA

La testa deve essere in accordo con la possanza del cane

PELO

Il pelo deve essere duro ( “filo di ferro”) e molto folto. Il mantello si compone di un sottopelo molto folto e di un pelo di copertura in nessun caso troppo corto, duro e molto aderente.

CORPO

La linea superiore, dal garrese, è leggermente pendente verso l’indietro, ed il garrese rappresenta il punto superiore più alto. Il dorso deve essere solido, corto e fermo.

CODA

L’obiettivo da raggiungere è la coda a sciabola o a falce.

MANTELLO

Nero di colore uniforme, pepe e sale.