Poitevin

POITEVIN

In Francia, suo paese d’origine, il Poitevin ha una tale considerazione, che è presente nella maggior parte delle grandi mute. Sia che si tratti di un Cinghiale, Cervo o Capriolo, il Poitevin è un atleta, con muscolatura potente, capace di prodezze quando si tratta di avvicinare la preda. Viene considerato un gran urlatore sulla pista, ma è ugualmente un perfetto cacciatore, molto esigente.


Nutri la sua crescita

Hai un cucciolo di questa razza?

SCOPRI COME SEGUIRLO AL MEGLIO IN TUTTE LE FASI DEL SUO SVILUPPO.
Clicca qui

DESCRIZIONE

Il più bel cane da seguita : potrebbe essere il figlio del vento, ma ugualmente della terra e dell’acqua, il Poitevin, per alcuni è il più bel cane da seguita. Lo standard è molto chiaro, che lo descrive così: “cane molto distinto, che riunisce in un alto grado di perfezione la forza, l’eleganza e la leggerezza, sotto l’insieme dei più seducenti colori. Il Potevin sarebbe ugualmente uno dei decani in seno agli equipaggi, la sua selezione risale al XIX° secolo, frutto di incroci realizzati fra differenti mute, loro stesse risalenti ai famosi cani Bianchi del Re.

LO SAPEVI CHE

In movimento, mostra tutta la potenza dei suoi mezzi : si sposta molto facilmente, galoppa con facilità e balza con leggerezza attraversando senza problemi la boscaglia  

MORFOLOGIA

BRACCOIDE

TAGLIA DELLA FEMMINA

60 - 70 cm

PESO DELLA FEMMINA

-

TAGLIA DEL MASCHIO

62 - 72 cm

PESO DEL MASCHIO

-

TOELETTATURA

NOME ORIGINALE

Poitevin

DIMENSIONI

Maxi (26-44 kg)

FCI

Segugi e cani per pista di sangue

ORECCHIE

di larghezza media, fini, con attaccatura un po’ bassa, semi-lunghe, leggermente rigirate

TESTA

allungata, senza eccedere, non molto larga, ossa sporgenti con una moderata protuberanza nella parte posteriore del cranio

PELO

corto e brillante

CORPO

dorso molto muscoloso e ben aderente, rene muscoloso e torace molto profondo e proporzionalmente più alto che largo 

CODA

di lunghezza media, fine e non spigata, molto ben attaccata alle reni, portata elegantemente e leggermente arcuata

MANTELLO

tricolore, nero, a macchie grandi e talvolta anche bianco e arancione. Molti soggetti hanno il pelo tipo “giovane lupo”.