Lhasa Apso

LHASA APSO

Il suo nome deriva dall’unione di quello della sua città natale con quello di una capra tibetana – Apso – nota per il suo pelo. Ma attenzione, sotto il suo magnifico pelo il Lhasa non si lascia intimidire e, grazie al carattere deciso di cui è dotato, saprà ricordare la sua presenza agli intrusi. Non è soprannominato piccolo cane leone per nulla, vero?

Allevatori Lhasa Apso

Nutri la sua crescita

Hai un cucciolo di questa razza?

SCOPRI COME SEGUIRLO AL MEGLIO IN TUTTE LE FASI DEL SUO SVILUPPO.
Clicca qui

DESCRIZIONE

Vero amuleto – Durante i secoli, soltanto i Tibetani, ed in particolare quelli che vivevano nei Monasteri di Lhasa, avevano a che fare con questo piccolo cane diventato rapidamente un vero portafortuna, mescolando abilmente mistero ed autenticità. Negli anni 1920 si insedierà sempre più in Europa, attraverso la Gran Bretagna. Ma fu negli Stati Uniti che la razza conobbe un successo folgorante, soprattutto come cane da esposizione.

LO SAPEVI CHE

Malgrado il suo nome, il Lhasa Apso è un vero terrier, sia nella morfologia della testa, che può ricordare quella dello Skye, che nel comportamento, perché non esita a curiosare dappertutto, a rischio di trasformarsi in un “disotterratore”. Il termine terrier non compare nel suo nome, per evitare ogni confusione con un’altra razza tibetana, il Tibetan Terrier.

MORFOLOGIA

BRACCOIDE

TAGLIA DELLA FEMMINA

Più piccola del maschio

PESO DELLA FEMMINA

-

TAGLIA DEL MASCHIO

L’ideale è di 25,4 cm

PESO DEL MASCHIO

-

TOELETTATURA

NOME ORIGINALE

Lhasa Apso

DIMENSIONI

Mini (1-10 kg)

FCI

Cani da compagnia e Toy

ORECCHIE

Pendenti con frange abbondanti.

TESTA

Abbondante guarnitura in testa, che ricade bene sugli occhi, con i baffi e la barba molto folti. Il cranio è moderatamente stretto, nettamente sfuggente dietro gli occhi.

PELO

Il pelo di copertura è lungo, abbondante, diritto e duro, né lanoso né setoso.

CORPO

Ben proporzionato e compatto, la linea superiore è molto diritta, le reni forti e le costole devono estendersi molto all’indietro.

CODA

Attaccata alta, portata bene sul dorso e non ad uncino, presenta spesso un nodo alla sua estremità. Molto fornita di pelo.

MANTELLO

Dorato, sabbia, miele, grigio scuro, ardesia, fumo, particolore (più colori distinti), nero, bianco o bruno.