Levriero Ungherese

LEVRIERO UNGHERESE

Infaticabile, perseverante e rapido, questo nuovo venuto nel Gruppo X è noto per le sue capacità di resistenza. Si distingue anche nelle corse dei levrieri in cui, su certe distanze, è più veloce del Greyhound. È di natura un po’ riservata, ma non timido, sveglio, intelligente e fedele. Sa anche essere vigilante.


Nutri la sua crescita

Hai un cucciolo di questa razza?

SCOPRI COME SEGUIRLO AL MEGLIO IN TUTTE LE FASI DEL SUO SVILUPPO.
Clicca qui

DESCRIZIONE

Il Levriero Ungherese - Cane da caccia ancestrale. La sua origine può essere fatta risalire all’epoca della conquista del Paese dei Magiari. Lo testimoniano i crani scoperti durante gli scavi. Per aumentare le prestazioni e la velocità, nel corso del XIX secolo vennero realizzati degli incroci con vari levrieri. Il suo aspetto lascia trasparire la forza, con un’ossatura solida ed una buona muscolatura, sempre conservando forme eleganti.

LO SAPEVI CHE

Nel Levriero Ungherese, la gabbia toracica impressiona per il suo volume, ma la ragione è semplice: molto profonda e fortemente bombata, offre spazio sufficiente ai polmoni possenti ed al cuore di questo levriero, capace di battere dei record di velocità.

MORFOLOGIA

GRAIOIDE

TAGLIA DELLA FEMMINA

Da 62 a 67 cm

PESO DELLA FEMMINA

-

TAGLIA DEL MASCHIO

Da 65 a 70 cm

PESO DEL MASCHIO

-

TOELETTATURA

NOME ORIGINALE

Magyar Agár

DIMENSIONI

Maxi (26-44 kg)

FCI

Levrieri

ORECCHIE

Sono di media larghezza e tessuto spesso. Attaccate ad altezza media, sono ripiegate sul collo a forma di bocciolo di rosa, con un portamento perfetto.

TESTA

Vista di profilo e da sopra, la testa ha la forma di un cono di base abbastanza ampia.

PELO

Corto, fitto, duro e molto aderente. Ma d’inverno si può sviluppare un sottopelo spesso ed abbondante.

CORPO

Garrese molto sviluppato, muscoloso e lungo, dorso ampio, diritto, saldo e molto muscoloso, reni molto ampie, diritte e fortemente muscolose. Infine, la groppa è ampia e leggermente inclinata.

CODA

Attaccata ad altezza media, la coda forte e spessa si assottiglia soltanto un po’. È leggermente ricurva e raggiunge il garretto.

MANTELLO

Sono ammessi tutti i colori e le combinazioni cromatiche che esistono nei levrieri, ad eccezione dei toni blu, blu striato di bianco, bruno, lupino e nero e focato, tricolore.