Levriero Spagnolo

LEVRIERO SPAGNOLO

Levriero di buon formato con ossatura compatta, si distingue per la testa lunga e stretta, l’ampia capacità toracica, il ventre molto retratto e la coda molto lunga. Di carattere serio e riservato, a caccia dà prova di una grande energia e molta vivacità.


Nutri la sua crescita

Hai un cucciolo di questa razza?

SCOPRI COME SEGUIRLO AL MEGLIO IN TUTTE LE FASI DEL SUO SVILUPPO.
Clicca qui

DESCRIZIONE

Discendente dei levrieri asiatici – È conosciuto dall’antichità sin dai tempi dei Romani, mentre il suo insediamento nella Penisola prima di quell’epoca resta una supposizione. Discendente degli antichi levrieri asiatici, si è adattato ai nostri differenti territori, dalle steppe alle pianure. Esportato in gran numero principalmente in Irlanda ed in Inghilterra dal XVI secolo, sarebbe un legittimo antenato di numerose altre razze di levrieri. Di struttura sub-longilinea, con una lunghezza leggermente superiore all’altezza al garrese, il Levriero Spagnolo deve presentare proporzioni ed armonia funzionali, sia in stazione che in movimento.

LO SAPEVI CHE

Il Levriero Spagnolo, che sarebbe uno degli antenati del Levriero Inglese, comprende una varietà a pelo duro. Si distingue per un pelo di durezza maggiore e di una lunghezza che può essere variabile e tende a formare barba e baffi, senza dimenticare sopracciglia e ciuffo sulla testa.

MORFOLOGIA

GRAIOIDE

TAGLIA DELLA FEMMINA

da 60 a 68 cm

PESO DELLA FEMMINA

-

TAGLIA DEL MASCHIO

da 62 a 70 cm

PESO DEL MASCHIO

-

TOELETTATURA

NOME ORIGINALE

Galgo Espanol

DIMENSIONI

Maxi (26-44 kg)

FCI

Levrieri

ORECCHIE

A base larga, triangolari, carnose nel primo terzo e più fini e sottili fino alla punta, che è arrotondata.

TESTA

Proporzionata al resto del corpo, è lunga, asciutta e scarna.

PELO

Fitto, molto fine, corto e liscio, è ripartito su tutta la superficie del corpo fino agli spazi interdigitali.

CORPO

Rettangolare, forte e morbido, dà un’impressione di robustezza, agilità e resistenza. Si noti l’ampio sviluppo della gabbia toracica ed il ventre molto retratto.

CODA

Forte alla radice ed attaccata bassa, si allunga tra le gambe restando bene a contatto con esse.

MANTELLO

Sono ammessi tutti i colori; quello che segue è uno dei più tipici ordini di preferenza: fulvo e tigrato, nero, macchiato di nero, scuro e chiaro, sauro bruciato, cannella, giallo, rosso, bianco e con macchie bianche e macchiettature