Griffone Nivernais

GRIFFONE NIVERNAIS

Eccellente accostatore, molto portato a cacciare, è coraggioso “nella ferma” senza essere temerario. Il suo coraggio e il suo spirito d’iniziativa fanno in modo che possa essere utilizzato con successo in piccoli gruppi per la caccia al cinghiale. Sebbene sia facile da addestrare a trovare questo animale, si mostra a volte testardo ed indipendente, così che il suo padrone dovrà saper farsi obbedire già da cucciolo.


Nutri la sua crescita

Hai un cucciolo di questa razza?

SCOPRI COME SEGUIRLO AL MEGLIO IN TUTTE LE FASI DEL SUO SVILUPPO.
Clicca qui

DESCRIZIONE

Il « cane della nazione» : il Griffone Nivernais discenderebbe dai cani segugi utilizzati dai Galli e dai cani Grigi di Saint-Luis. Questo cane è stato in voga per 200 anni fino al regno di Luigi XI°, poi fu abbandonato da Francesco I° che gli ha preferito i cani bianchi. Un secolo più tardi, il Griffone Nivernais, chiamato spesso “cane della nazione” fu ricreato ripartendo dai soggetti conservati tuttavia nella culla della razza.  Rustico e simpatico: “imbrattato”, molto tipico, robusto, molto rustico e irsuto, il Nivernais è un cane asciutto negli arti e nei muscoli, destinato a fornire un lavoro di durata piuttosto che di velocità. E’ un compagno particolarmente simpatico.

LO SAPEVI CHE

Segugio utilizzato principalmente per la caccia a piedi del cinghiale, generalmente in muta, ma anche da solo.

MORFOLOGIA

BRACCOIDE

TAGLIA DELLA FEMMINA

53 - 60 cm

PESO DELLA FEMMINA

-

TAGLIA DEL MASCHIO

55 - 62 cm

PESO DEL MASCHIO

-

TOELETTATURA

NOME ORIGINALE

Griffon Nivernais

DIMENSIONI

Medium (11-25 kg)

FCI

Segugi e cani per pista di sangue

ORECCHIE

cadenti, morbide e piuttosto fini, sono di media grandezza, leggermente girate verso l’interno all’estremità, abbastanza pelose e di media lunghezza.

TESTA

molto scarna, leggera  senza essere piccola, un po’ allungata senza eccedere. Le linee del cranio e della canna nasale sono parallele.

PELO

lungo, irsuto e arruffato; abbastanza grosso, duro (in ogni caso né lanoso né riccio)

CORPO

linea dorsale dritta, dal garrese al rene, garrese lievemente arcuato dalla linea del dorso, che è solido e allungato, piuttosto stretto e sostenuto, con una buona muscolatura, anche se non è molto apparente.

CODA

con attaccatura un po’ alta,  non è troppo lunga ed è più folta nel mezzo

MANTELLO

sempre color antracite, il pelo ha sempre l’estremità più scura della base (carbonature)