Bracco del Bourbonnais

BRACCO DEL BOURBONNAIS

A casa è dolce ed affettuoso. A caccia, passione ed intelligenza gli consentono di adattarsi facilmente ai terreni ed alla selvaggina più varia. È portato naturalmente ad effettuare la ricerca tenendo la testa alta e dà prova di una predisposizione alla ferma utile e precisa. 


Nutri la sua crescita

Hai un cucciolo di questa razza?

SCOPRI COME SEGUIRLO AL MEGLIO IN TUTTE LE FASI DEL SUO SVILUPPO.
Clicca qui

DESCRIZIONE

Minacciato nel 1930 – Gli Antichi lo descrivono come un compagno gradevole del cacciatore, di aspetto e salute rustici. Il suo mantello di colore bianco è interamente e finemente macchiato di marrone o di fulvo. Gli allevatori degli anni 1930 vollero imporre un colore “lilla pallido” e l’obbligo coda corta alla nascita. Questa severa selezione ha messo in pericolo l’esistenza stessa della razza. Negli anni 1970, un gruppo di allevatori si è dato come obiettivo la sopravvivenza del Bracco del Bourbonnais.
Robusto, ma distinto! – Di tipo braccoide a pelo raso, il “Bourbonnais” è un cane mediolineo a tendenza brevilinea. È solido, compatto, muscoloso e di formato medio. Dà l’impressione di robustezza e di forza, che non esclude una certa distinzione. La femmina presenta un profilo meno tozzo e più elegante del maschio. 

LO SAPEVI CHE

Si dice spesso che il tipo di testa è essenziale nella tipicità di una razza canina. È proprio il caso di questo Bracco, la cui caratteristica razziale essenziale è la forma detta “a pera”. Né troppo leggera, né troppo pesante, è proporzionale al corpo. 

MORFOLOGIA

BRACCOIDE

TAGLIA DELLA FEMMINA

da 48 a 55 cm

PESO DELLA FEMMINA

-

TAGLIA DEL MASCHIO

da 51 a 57 cm

PESO DEL MASCHIO

-

TOELETTATURA

NOME ORIGINALE

Braque du Bourbonnais

DIMENSIONI

Medium (11-25 kg)

FCI

Cani da ferma

ORECCHIE

Pendono naturalmente lungo le guance, piatte o lievemente arrotolate. 

TESTA

Il cranio è arrotondato in ogni direzione, le pareti laterali sono arrotondate, i parietali e le arcate zigomatiche sono molto sviluppati. 

PELO

Sottile, fitto e corto, un po’ più grosso e, talvolta, un po’ più lungo sul dorso. 

CORPO

Linea superiore diritta e ben sostenuta, garrese molto marcato, dorso fermo e molto muscoloso. Le reni sono corte, ampie e muscolose, molto adese al dorso. Un po’ più lunghe nella femmina. 

CODA

Alcuni cani nascono anuri, mentre altri hanno una coda lasciata naturale, che, in stazione, deve essere portata in linea con la parte superiore. 

MANTELLO

La presenza di peli bianchi è molto invadente, finemente macchiata di marrone (vecchia denominazione, vinaccia) o trotinato di fulvo (vecchia denominazione, fiore di pesco), con tutte le varianti.