Conosci il tuo Cucciolo

CONOSCI
IL TUO
CUCCIOLO

CONOSCI
IL TUO CUCCIOLO

Il cucciolo elabora la comunicazione del suo proprietario sia a livello non verbale (postura, gesti, mimica) che paraverbale (tono e ritmo della voce) per intuire il senso del messaggio espresso. E’ quindi importante fare molta attenzione alla coerenza fra i vari livelli di comunicazione, in modo che sia estremamente chiaro ciò che vuoi comunicare al tuo cane e facilitare così la sua educazione.

Due richiami fondamentali:
Il suo nome:
Per il cane il nome è il segnale che cattura immediatamente la sua attenzione. Scegliete un nome breve, possibilmente composto da due sillabe. Usa sempre lo stesso nome. Non occorre gridare. Quando il tuo cane risponde, premialo.

Il 'vieni':
È un invito a raggiungerti e a ricevere coccole o ricompense. Deve essere paziente e avere un tono di voce tranquillo perché il cucciolo comprenda il richiamo gradualmente.

Quando arriva nella nuova casa, fai trovare al tuo cucciolo il suo giaciglio (cuccia, lettino, trasportino) dove possa sentirsi sicuro e riposare in tranquillità. Ecco alcune domande frequenti:

Come posso evitare di fargli combinare guai?
Se il tuo cucciolo morde mobili, si arrampica dove non deve, urina in casa e via dicendo, non è assolutamente utile rimproverarlo o punirlo se non lo hai colto sul fatto: non farà il collegamento. Il modo migliore per educare un cane è premiarlo per i comportamenti desiderati invece che punirlo per quelli indesiderati. In ogni caso per dirgli che ha fatto qualcosa che non va è sufficiente usare un “No!" con voce ferma e quindi dirgli cosa vogliamo che faccia (per esempio “seduto" o “vieni") e premiarlo subito dopo averci obbedito. Ricevuto il premio sotto forma di cibo, coccole oppure un giocattolo preferito, il cucciolo avrà un ricordo positivo di quell’esperienza e la ripeterà in futuro.

Ho bambini, devo prendere particolari precauzioni?
I bambini non devono essere mai lasciati da soli con un cane senza la supervisione di un adulto. Insegna al tuo bambino a:

non disturbare il cucciolo quando dorme o mangia;
non guardarlo dritto negli occhi;
non stringerlo forte tra le sue braccia;
non dargli alcun tipo di cibo dalla tavola.
Ho già altri animali in casa. Come posso farli andare d’accordo tra loro?
Normalmente i cani vanno d’accordo tra loro. Assicurati di dare a tutti la stessa quantità di attenzioni, in modo che il nuovo arrivato non sia percepito negativamente dagli altri. Lascia che si conoscano con i propri tempi annusandosi a vicenda. Nel caso tu abbia già un gatto, fai in modo che si conoscano gradualmente senza lasciarli da soli fino a quando non si saranno abituati uno all’altro.

L’alimentazione del cane va adattata a seconda dello stato di salute, dell’età, della razza, della taglia, dello stile di vita e delle eventuali sensibilità. Chiedi consiglio al tuo veterinario di fiducia che saprà indicarti la soluzione nutrizionale più adatta alle esigenze del tuo cucciolo.

Le differenze tra cani e umani:

2 pasti
al giorno,
ad orari
prestabiliti

Nessuna
necessità
di variare cibo

Maggiore
sensibilità
agli odori
e alla
consistenza
dell'alimento

3 pasti
al giorno

Vari tipi
di cibo

Importanza
del gusto

Ecco alcune delle domande più frequenti:

Quando e dove alimentare il cucciolo?
Fino all’età adulta, la razione alimentare giornaliera deve essere somministrata in 3 pasti a orari regolari. Alimenta il tuo cucciolo sempre nella stessa ciotola e nello stesso punto della casa, possibilmente lontano dal luogo in cui solitamente dorme. A fianco della ciotola del cibo, lascia sempre dell’acqua fresca a disposizione. Utilizza le tabelle di razionamento riportate sulle confezioni così da rispettare le corrette quantità giornaliere consigliate. Dopo aver mangiato, se possibile, evita per 1 o 2 ore che il cucciolo salti o si agiti troppo per favorire la sua digestione. Se lui desidera giocare, non assecondarlo.

Alimentazione casalinga o industriale preconfezionata?
L’alimentazione industriale è preferibile perché garantisce al tuo cucciolo tutti gli elementi nutrizionali per crescere bene. Con il cibo preparato in casa potresti correre il rischio di non offrirgli tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Un’alimentazione non bilanciata inoltre può portare a carenze o sovrappeso.

Come devo gestire il passaggio al nuovo alimento?
Per passare ad un nuovo alimento, fai in modo che la transizione avvenga gradualmente nell’arco di una settimana. Questa accortezza aiuterà a minimizzare il rischio di possibili problemi digestivi potenzialmente dannosi per il corretto sviluppo del cucciolo.

Posso ricompensarlo con del cibo?
Certo, facendo attenzione però a non esagerare per contribuire al mantenimento del peso ideale del tuo cane. Zucchero e cioccolato sono vietati. Sono inoltre disponibili crocchette molto appetibili, ma a basso contenuto calorico specifiche per l’educazione del tuo cucciolo.

Il mio cucciolo sta ingrassando, cosa fare?
Probabilmente il motivo è che il suo cibo è troppo ricco o perché gli viene somministrato in elevata quantità, oppure perché non sta facendo abbastanza esercizio fisico fondamentale per il mantenimento del peso forma.

Scopri di più sulla salute e la nutrizione del tuo cane.

Un cane ha bisogno di esplorare l’ambiente esterno anche se vive in giardino. Avere quante più interazioni possibili con l’ambiente e gli stimoli esterni è fondamentale per il suo apprendimento e per fare esercizio fisico, fondamentale per il mantenimento del peso forma.
Una volta a posto con le vaccinazioni puoi portare fuori il tuo cucciolo almeno per una ventina di minuti più volte al giorno.
Fai diventare il guinzaglio un simbolo di gioia, perché associato al momento della passeggiata. Abitua il cucciolo a portare una pettorina ad “H" e un guinzaglio in stoffa o in cuoio. Sarebbe opportuno evitare il guinzaglio allungabile che non ti permette di trasferire i giusti messaggi di tensione o rilascio utili a dare i comandi di "stop" e "vai" necessari.
Se il cucciolo tira, devi bloccarti e aspettare che lui si fermi, poi potrai ripartire. Prevedi una medaglietta con il tuo nome e il tuo numero di telefono, utile nel caso il cane si dovesse perdere.

Il gioco è naturale per i cani e li aiuta nel loro sviluppo psicologico. Giocare con il tuo cane è un bene sotto diversi punti di vista: è un modo per trascorrere del tempo con lui, per rafforzare il vostro legame, per controllare il suo peso facendogli fare esercizio, per mantenere la sua vitalità e per rafforzare il suo sistema cardiovascolare e immunitario.

Scopri tutti i consigli per GIOCARE CON IL TUO CANE.

In generale i cani non vanno lavati troppo spesso. E’ bene però che il cane venga abituato fin da piccolo, in modo che il bagno diventi un evento gradito e senza traumi. Puoi farlo direttamente nella tua vasca da bagno, a partire dai 2-3 mesi. Almeno per le prime volte è utile la presenza di due persone. Per evitare che il cucciolo scivoli, ricordati di posizionare un tappetino gommato sul fondo. Usa acqua tiepida e lasciala scorrere all’interno della vasca senza tappo. Utilizza lo shampoo specifico per cani. Se durante il bagno il cucciolo è tranquillo, non dimenticarti di premiarlo con delle coccole e con la tua voce. Dopo il bagno è consigliabile non fare uscire il cane per almeno due ore.

Video Guide
del cucciolo.

Segui sul nostro canale YouTube
tutta la serie dei video consigli
per prenderti cura
del tuo cucciolo.